Notizie

Pubblicato il giorno 10 maggio 2018 | da inetika

0

SETTIMANA MUSICALE MIRTENSE 2018

La Settimana Musicale Mirtense può rappresentare un’ottima occasione per conoscere la  Sabina,  territorio ricco di bellezze naturali e paesaggistiche, come di testimonianze storiche, dalle ville romane ai suggestivi borghi medievali.

Quest’ iniziativa dell’Assessorato alla Cultura del Comune della Città di Poggio Mirteto, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Amici del Museo” ha lo scopo di contribuire alla formazione  nei giovani di un’educazione e di una cultura musicale , riconnettendosi alla tradizione ancora viva e diffusa sul territorio. Pertanto essi sono i protagonisti di una parte del programma, con saggi di allievi in formazione e concerti di musicisti già formati, ma alle loro prime esperienze.

Accanto a questa sezione, la Settimana Musicale Mirtense, giunta alla sua XIII edizione, presenta alcuni eventi: , il 19 e il 20 maggio  si terrà la prima edizione della Fiera degli Strumenti a Fiato, ospitata nella Sala Farnese, fresca di restauro, iniziativa ispirata dalla tradizione musicale sabina, che vanta musicisti di fama internazionale come Alessio Allegrini, Enzo Turriziani  e la presenza sul territorio di numerosi complessi bandistici di qualità.

Tra gli espositori il parigino Henri Selmer, specializzato in particolare su sassofoni, clarinetti e ottoni; Cristian Bosc, proveniente da Aosta, che produce strumenti storici – tromba medievale, a chiavi, romantica, tromboni rinascimentali e classici, corno barocco – G&P – Wind Instruments che propone una raffinata gamma di “ottoni” e il distributore locale SuonoStore.com e Atelier Cherubini specialista in riparazione, restauro, personalizzazione, ottimizzazione fiati

Venendo agli spettacoli, la Settimana Musicale Mirtense, Sabato  19 maggio alle ore 21.00, propone  il concerto dei Blow Up Percussion, gruppo romano che mescola in maniera originale opere moderne, teatro musicale, elettronica e nuove sonorità, facendo dialogare la musica colta con quella più Pop(ular).

Sabato 26 maggio, alle ore 21.00, in Piazza Mario Dottori, serata d’eccezione con il concerto-spettacolo del musicattore Luigi Maio dal titolo Inferno da camera, in cui i versi di Dante si mescolano a brani musicali di Franz Liszt e ad altre composizioni dello stesso Maio nello stile di Liszt e di Paganini.

Lucio Perotti al pianoforte, Egida Zeneli  al violino,  Marco Dionette  al fagotto, accompagnano questa singolare creazione, accolta con successo in tanti festival e teatri in tutta Italia.  Spettacolo adatto ad ogni tipo di pubblico, Inferno da camera propone un gioco didattico, una mappa teatral-cameristica dei gironi danteschi, dove Liszt fa quasi le veci di Virgilio.

 


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto ↑

X